WinCoge2
Software gestionale
Contabilità ordinaria
Contabilità semplificata
Regiastri iva, giornale, bilancio
Bolettazione e fatturazione
Movimentazione magazzino


Fatture Pubblica Amministrazione
Gestione lotti e tracciabilità
Scadenzario partite aperte
Ordini clienti ed ordini fornitori
Listini
Agenti

Gli aggiornamenti
e l'assistenza
sono sempre inclusi


Per contattarci
011 9563121
supporto@WinCoge2.it
Scarica gestionale gratis
Manuale software gestionale WinCoge2 Cerca nel manuale    
 


Reverse charge o inversione contabile

 

Come registrare le fatture passive soggette alla registrazione con il sistema

del Reverse charge o inversione contabile

 

acquisti intracomunitari, ed altri casi come subappalti nel settore edile

 

Per alcune tipologie di fatture come quelle ricevute da fornitori intracomunitari e negli appaltati e subappalti del settore edile è obbligatoria la registrazione con il sistema del reverse charge o inversione contabile.

Questo sistema prevede che venga calcolata l'iva sull'importo della fattura e venga effettuata una doppia registrazione:

- a) registrare sul registro iva acquisti la fattura passiva

- b) registrare sul registro iva vendite una autofattura con i medesimi importi della fattura

Le due registrazioni si stornano reciprocamente; si rende quindi necessario effettuare un terza registrazione:

- c) scrittura costo a fornitore per rilevare il costo.

 

WinCoge2 prevede un automatismo per generare automaticamente le tre scritture contabili.

 

L'automatismo funziona anche quando solo parte dell'importo fattura è soggetto all'inversione contabile,  cosa che per esempio su fatture di hardware, processori e telefonini.

 

 

Per registrare la fattura aprire la finestra registrazioni iva:

Selezionare un registro acquisti, normalmente 3 (oppure un apposito registro di tipo 05 riservato alle fatture reverse charge):

 

Compilare normalmente la videata dati intestazione:

 

Poi passare ad imponibile, iva e contropartite e premere Nuova riga:

Inserire il codice iva, l'importo nella casella imponibile, premere 'calcola ivè poi inserire la contropartita e spuntare la casella 'operazione soggetta al reverse charge'. Infine premere Conferma riga.

Qualora solo parte dell'importo fattura sia soggetto all'inversione contabile, bisogna inserire una seconda riga per l'importo non soggetto al reverse charge con un apposito codice iva di tipo non imponibile e senza la spunta nella casella 'operazione soggetta al reverse charge'

 

Passare alla videata 'reverse charge':

Registrazione dell'autofattura

Data registrazione: viene proposta la data di registrazione della fattura

Registro iva autofatture: deve essere un registro di tipo 04. Viene proposto quello inserito nelle impostazioni del registro iva acquisti (tipo 03 o 05).

Causale contabile: viene proposta quella delle impostazioni del registro iva di tipo 04.

Vedere anche le dal menu anagrafiche > tabelle > registri iva.

Numero protocollo: ad ogni autofattura, quando si preme ‘salva’, viene assegnato un Numero protocollo.

L'autofattura include imponibile ed iva delle righe contrassegnate con la spunta nella casella operazione soggetta a reverse charge e nella scrittura in partita doppia, naturalmente gli importi dare ed avere sono invertiti.

 

La fattura passiva e l'autofattura si stornano reciprocamente, quindi per rilevare il costo ed il debito il programma crea la Registrazione contabile costo a fornitore:

Registrazione contabile 'costo a fornitore'

Data registrazione: viene proposta la data di registrazione della fattura

Causale contabile: viene proposta quella delle impostazioni del registro iva acquisti.

Vedere anche le dal menu anagrafiche > tabelle > registri iva.

Descrizione: appaiono gli estremi della fattura acquisti.


Infine, la videata 'pagamento e scadenze' si compila normalmente e poi si preme Salva.

 

Nel caso, si apra una fattura soggetta al reverse charge per effettuare correzioni potrebbe essere necessario anche correggere i dati della registrazione autofattura e quelli della registrazione contabile.

 

Nota sui registri iva da utilizzare per il reverse charge:

Per le autofatture b) è necessario un apposito registro iva di tipo 04 che è già predisposto nel programma.

Per la registrazione a) si può utilizzare il normale registro iva acquisti di tipo 03 oppure un apposito registro di tipo 05 riservato alle fatture reverse charge.

 

 

 

WinCoge Evolution sas - Torino p.i. 07016630019 Tel.011.9563121 info@WinCoge2.it - WinCoge è un marchio registrato