WinCoge2
Software gestionale
Contabilità ordinaria
Contabilità semplificata
Regiastri iva, giornale, bilancio
Bolettazione e fatturazione
Movimentazione magazzino


Fatture Pubblica Amministrazione
Gestione lotti e tracciabilità
Scadenzario partite aperte
Ordini clienti ed ordini fornitori
Listini
Agenti

Gli aggiornamenti
e l'assistenza
sono sempre inclusi


Per contattarci
011 9563121
supporto@WinCoge2.it
Scarica gestionale gratis
Manuale software gestionale WinCoge2 Cerca nel manuale    
 


Programma ComunicazioniAE per comunicazione dati fatture e liquidazioni periodiche iva (ex Spesometro)

 

 

ComunicazioniAE genera i files in formato XML secondo le specifiche richieste dalla Agenzia delle Entrate pronti per essere autenticati ed inviati direttamente dal contribuente o tramite un incaricato (commercialista).

Secondo le più recenti disposizione dell'Agenzia Entrate e salvo ulteriori modifiche alle specifiche tecniche ComunicazioniAE produce:

- un file per le fatture emesse

- un file per le fatture ricevute

- un file per le comunicazione trimestrale liquidazioni iva contenente i dati di tre liquidazioni periodiche in caso di liquidazione mensile, opure una liquidazione in caso di liquidazione trimestrale

Link al sito Agenzia delle Entrate: specifiche tecniche comunicazione fatture e liquidazioni iva  -   modalità di trasmissione dati.

 

ComunicazioniAE consente importare i dati da software gestionali tramite files csv, modificare ed integrare i dati, oppure digitare manualmente tutte le informazioni richiesta dalla Agenzia delle Entrate.

Le funzioni per la trasmissione dati fatture e liquidazioni iva sono anche disponibili come funzioni opzionale integrate nel gestionale WInCoge2.

 

Vai a Trasmissione dati fatture

Vai a Liquidazioni periodiche iva

 

 

 

Trasmissione dati fatture

 

Opzione Fatture Emesse o Ricevute: Per primo bisogna selezionare se si intende lavorare sulle fatture emesse oppure su quelle ricevute.

 

Creazione nuovo invio: consente di digitare tutti i dati.

Importa da fille csv: consente di importare i dati da un file generato tramite il software gestionale.

I dati importati si possono modificare, integrare e correggere. Vedi dettagli struttura file csv.

Apri invio precedentemente salvato: Consente di aprire e modificare invii precedentemente salvati.

 

Premuto uno dei tre pulsanti sopra descritti appare il form per inserire o modificare i dati che è suddiso in Dati ditta e Dati delle Fatture:

 

 

Premendo Nuova fattura oppure con doppio click nella griglia delle fatture già inserire appare il riquadro per modificare o inserire i dati fattura:

 

 

Salva e genera file XML: premendo il puldante viene generato il file xml ed i dati vengono salvati per eventuali successive correzioni o integrazioni.

Il nome del file segue i criteri della nomenclatura richiesti dall'Agenzia delle Entrate.

Viene inoltre generata una stampa con l'elenco delle fatture:

 

 

Importazione da file csv dei dati fatture

Bisogna predisporre un file strutturato come descritto di seguito.

Il file deve essere in formato testo csv con i campi separati da ; (punto e virgola = separatore di elenco).

Anche Microsoft Excel può generare files in formato csv.

Nota: qualora il file venga predisposto tramite excel è opportuno impostare le celle Partita Iva e Codice Fiscale come testo altrimenti, come numero si perdono gli zeri a sinistra sulle partite iva

Ogni file può contenere i dati di fatture emesse oppure fatture ricevute, non può contenerle entrambe.

Il file deve contenere n. righe di tipo "DTE"=fatture emesse oppure "DTR"=fatture ricevute: ogni riga con i dati di una fattura.

Il file può contenere opzionalmente una riga iniziale di tipo "DITTA" con i dati della ditta che trasmette le fatture.

 

I campi facoltativi se non vengono valorizzati devono comunque essere presenti con il solo separatore di elenco ; (punto e virgola) oppure ;"" .
I campi data sono da valorizzare nella forma AAAA-MM-GG es. 2017-01-10.

I campi "numerico con decimali" possono avere il separatore decimale punto e max due decimali, nessun separatore delle migliaia.
I campi "numerico senza decimali" non devono avere separatore.
Gli altri campi sono alfanumerici e possono, il qualificatore di testo “ (virgolette) che precede e chiude le stringa non è obbligatorio.

 

co-
lon-
na
Struttura della riga 'DITTA' Riga facoltativa
1 A tipo record obbligatorio valorizzare con "DITTA"  
2 B Codice Fiscale Dichiarante* facoltativo
3 C Codice carica Dichiarante facoltativo valori ammessi 1-15 non valorizzare se CFDichiarante non viene valorizzato
4 D Codice paese obbligatorio se valorizzata la partita iva inserire "IT" oppure sigla altre nazioni "DE","FR", ecc.
5 E Partita IVA obbligatorio
6 F Codice Fiscale facoltativo
7 G Ragione sociale facoltativo (se valorizzata ragione sociale lasciare in bianco nome e cognome)
8 H Nome facoltativo (se valorizzato bisogna valorizzare sia nome che cognome e lasciare in bianco ragione sociale)
9 I Cognome facoltativo (se valorizzato bisogna valorizzare sia nome che cognome e lasciare in bianco ragione sociale)
10 J Indirizzo** facoltativo
11 K n.civico facoltativo
12 L cap facoltativo se valorizzato deve essere un cap valido
13 M comune** facoltativo
14 N provincia** facoltativo
15 O sigla nazione** facoltativo
   
** I campi contrassegnati con doppio asterisco: indirizzo, comune provincia e sigla nazione sono facoltativi ma se si desidera inserirli bisogna valorizzarli tutti e quattro.
   
    Struttura delle righe 'DTR' o 'DTE' Obbligatoria almeno una riga
1Atipo record obbligatorio valorizzare con"DTR" per fatture ricevute oppure 'DTE' per fatture emesse
2BCodice paese - obbligatorio se valorizzata la partita iva inserire "IT" oppure sigla altre nazioni "DE","FR", ecc.
- se la partita iva non è valorizzata il codice paese non deve essere valorizzato
3CPartita IVA - obbligatorio se valorizzato il codice paese
-  Se si tratta di soggetto senza partita iva lasciare in bianco
4DCodice Fiscale - facoltativo se valorizzati Codice Paese e Partita iva
- obbligatorino se non valorizzati Codice Paese e Partita iva
5ERagione sociale facoltativo (se valorizzata ragione sociale lasciare in bianco nome e cognome)
6FNome facoltativo (se valorizzato bisogna valorizzare sia nome che cognome e lasciare in bianco ragione sociale)
7GCognome facoltativo (se valorizzato bisogna valorizzare sia nome che cognome e lasciare in bianco ragione sociale)
8HIndirizzo**facoltativo
9In.civico facoltativo
10Jcapfacoltativo se valorizzato deve essere un cap valido, lasciare in bianco per soggetti non italiani
11Kcomune** acoltativo
12Lprovincia**facoltativo
13 M sigla nazione** facoltativo 
      ** I campi contrassegnati con doppio asterisco: indirizzo, comune provincia e sigla nazione sono facoltativi ma se si desidera inserirli bisogna valorizzarli tutti e quattro.
14NTipo documentoobbligatorio
TD01=fattura,TD04=nota credito,TD10=fatt.intra beni,TD11=fatt.intra servizi,TD12 documento riepilogativo
15OData documentoobbligatorio valorizzare nella forma AAAA-MM-GG es. 2017-01-10
16PData registrazione obbligatorio per DTR fatture ricevute, facoltativo per DTE fatt.emesse valorizzare nella forma AAAA-MM-GG
17QNumero documento obbligatorio
     
18RImponibilefacoltativo numerico con decimali
19SAliquouta iva facoltativo numerico con decimali (indicare la % iva)
20TNatura Da valorizzare obbligatoriamente se aliquota iva = 0 zero oppure se reverse charge, non valorizzare neglia altri casi.
Valori ammessi N1=escluse art.15 N2=non soggette N3=non imponibili N4=esenti N5=regime del margine N6=reverse charge N7=IVA assolta in altro stato UE
21UImporto IVA facoltativo numerico con decimali
22VDetraibile facoltativo numerico con decimali (percentuale detraibilità spesa)
23WDeducibile facoltativo (valorizzare con X se si tratta di spesa deducibile)
24XEsigiblità IVA Obbligatorio I=esigibilità immediata D=IVA ad esigibilità differita S=scissione dei pagamenti
     
25YImponibile 
26ZAliquouta iva  
27AANatura  
28ABImporto IVA  
29ACDetraibile  
30ADDeducibile  
31AEEsigiblità IVA  
     
32AFImponibile 
33AGAliquouta iva  
34AHNatura
35AIImporto IVA
36AJDeducibile  
37AKEsigiblità IVA n>  

  

Nota: I campi da Imponibile ad Esigibilità IVA (dalla colonna R alla X) sono ripetuti 3 volte sulla medesima riga per consentire più aliquote iva sulla medesima fattura. Se la fattura ha una solo aliquota è sufficiente compilare fino alla colonna X, se due aliquote fino alla colonna AE, se 3 fino alla colonna AK

 

 

 

 

 

 

Liquidazioni periodiche iva ivan>

 

Premuto 'Liquidazioni peridiche iva' appare la schermata che consente di compilare il frontespizio con i dati del contribuiente ed i 'moduli' con gli importi delle liquidazioni.

Software compilare comunicazione liquidazioni periodiche

 

Normalmente bisogna compilare almeno un modulo in caso di liquidazione trimestrale ed almeno tre moduli in caso di iquidazione mensile.

Bisogna predisporre una apposita cartella dove vengono salvati i files  xml.

Il progressivo univioco è un numero progressivo assegnato ad ogni file xml.

Il pulsante Crea file comunicazione liquidazioni iva crea il file in formato xml e produce la stampa del modello secondo il formato predisposto dall'Agenzia delle Entrate.

Il nome del file segue i criteri della nomenclatura richiesti dall'Agenzia delle Entrate.

Appositi pulsanti consentono di salvare l'anagrafica del contribuente per richiamarla nella successiva comunicazione.

 

I dati si possono anche importare Importare da file csv.

 

Importazione da file csv dei dati liquidazioni iva

 

Tramite il pulsante Importa da file csv è possibile importare da file i dati delle comunicazioni.

Bisogna predisporre un file strutturato come descritto di seguito.

 Il file deve essere in formato testo csv con i campi separati da ; (punto e virgola = separatore di elenco).

 Anche Microsoft Excel può generare files in formato csv.

 Ogni file deve contenere i dati di una comunicazione.

 Il file deve contenere una riga di tipo 0 (zero) con i dati del frontespizio (codice fiscale, anno imposta, partita iva, ecc) ed una o più righe di tipo 1 con gli importi delle liquidazioni.

I campi opzionali se non vengono valorizzati devono counque essere presenti con il solo separatore di elenco ; (punto e virgola) oppure ;"" .

 I campi "alfanumerico" possono, avere il qualificatore di testo “ (virgolette) che precede e chiude le stringa.

I campi "numerico con decimali" possono avere il separatore decimale e max due decimali.

 I campi "numerico senza decimali" non devono avere separatore.

 

Struttura della riga 0 (zero) frontespizio

Tipo record 0 'OBBLIGATORIO

CodiceFiscale 'alfanumerico OBBLIGATORIO

AnnoImposta 'numerico senza decimali OBBLIGATORIO

PartitaIVA 'alfanumerico OBBLIGATORIO

CFDichiarante 'alfanumerico FACOLTATIVO

CodiceCaricaDichiarante '  numerico senza decimali FACOLTATIVO valori ammessi 1-15 non valorizzare se CFDichiarante non viene valorizzato

CFIntermediario 'alfanumerico  FACOLTATIVO

Nota: qualora il file venga predisposto tramite excel è opportuno impostare le celle Partita Iva e Codice Fiscale come testo altrimenti, come numero si perdono gli zeri a sinistra sulle partite iva.

 

Struttura della riga 1 dati liquidazione

Tipo record 1 'OBBLIGATORIO

Mese          'numerico senza decimali valori ammessi da 1 a 12

Trimestre     'numerico senza decimali valori ammessi da 1 a 5 Le due caselle sono alternative, se si valorizza mese, trimestre deve essere in bianco o viceversa

TotaleOperazioniAttive  'numerico con decimali FACOLTATIVO

TotaleOperazioniPassive 'numerico con decimali FACOLTATIVO

IvaEsigibile 'numerico con decimali FACOLTATIVO

IvaDetratta 'numerico con decimali FACOLTATIVO

IvaDovuta 'numerico con decimali FACOLTATIVO

IvaCredito'numerico con decimali FACOLTATIVO

DebitoPrecedente 'numerico con decimali FACOLTATIVO

CreditoPeriodoPrecedente 'numerico con decimali FACOLTATIVO

CreditoAnnoPrecedente 'numerico con decimali FACOLTATIVO

CreditiImposta 'numerico con decimali FACOLTATIVO

VersamentiAutoUE 'numerico con decimali FACOLTATIVO

InteressiDovuti 'numerico con decimali FACOLTATIVO

Acconto 'numerico con decimali FACOLTATIVO

ImportoDaVersare'numerico con decimali FACOLTATIVO

ImportoACredito 'numerico con decimali FACOLTATIVO

 

Esempio del file, visualizzato con blocco note:

        0;01234567897;2017;01234567897;ZMBPQL23A01A326W;1;08765432102

        1;1;;4000.00;1000.00;440.00;110.00;330.00;;;;;;;;;330.00;

 

 Il medesimo file aperto in excel risulterà così:

importazione comunicazione liquidazioni iva

 

 

 


Tenologie Informatiche Avigliana - Torino p.i. 07016630019 Tel.011.9563121 info@WinCoge2.it - WinCoge è un marchio registrato